About

Lo spazio espositivo Docks 74 nasce dalla volontà dell’associazione culturale Il Cerchio E Le Gocce. Un nuovo progetto che segna un ulteriore passo nella storia dell’associazione nata a Torino nel 2001 dalla passione per i graffiti e dalla voglia di far crescere una cultura fino a quel momento underground.

Il Cerchio E Le Gocce, parte integrante di una rivoluzione incisiva nel modo di intendere gli spazi cittadini, l’arredo urbano e la fruizione delle opere d’arte esposte a cielo aperto, ha permesso la realizzazione di grandi progetti estesi in Italia e in Europa. Sono centinaia gli interventi murali legali realizzati grazie a progetti come ad esempio Street Attitudes (dal 2002 al 2011), Picturin (dal 2010 al 2012) e Murarte (nato nel 1999 e oggi sviluppato insieme all’Associazione Monkeys Evolution in collaborazione con il Comune di Torino). A questi progetti hanno preso parte grandi nomi come Aryz, Blu, Etnik, Satone, Zedz, Erosie e l’artista ormai scomparso Dare.

Il Cerchio E Le Gocce, impegnato nella promozione dell’arte urbana sul territorio, propone anche progetti come Inkmap, la mappa dei graffiti di Torino, e gli Urban Art Tour.

Proprio da questo impegno costante e dalla passione che da sempre guida l’associazione nasce il progetto Docks 74. Un nuovo spazio espositivo che ospita artisti provenienti dal mondo dei graffiti e dall’arte urbana della scena locale, italiana e internazionale.

In particolare, l’idea è quella di coinvolgere artisti che amano principalmente intervenire in contesti urbani. Questo progetto vuole valorizzare e rendere accessibile la scena underground i cui protagonisti lavorano in “terrain vague” con interventi in luoghi abbandonati, treni merci e strutture dismesse. L’attenzione è quindi proiettata verso quegli artisti che sono mossi da una vera e incondizionata passione, che hanno una forte empatia con la città e la ruggine e che prediligono lavorare su supporti originali presenti nell’ambito urbano.

Uno spazio “alternativo” ospitato all’interno di una location suggestiva in grado di rievocare lo stesso scenario che solitamente ispira questi artisti.

Docks 74 è infatti situato all’interno dei Docks Dora, un vecchio complesso di magazzini generali, posto nel quartiere di Barriera di Milano – periferia nord di Torino. Questa struttura, costruita tra il 1912 e il 1914 in concomitanza con la cinta daziaria di Torino, venne poi dismessa negli anni’60. Negli anni ’90 i Docks Dora sono stati un punto di riferimento per la cultura underground di Torino e oggi sono vivi e vibranti grazie alla molteplicità di attività creative, culturali, commerciali e di intrattenimento presenti al suo interno. Proprio qui, dal 2015 è presente anche la sede dell’associazione.

ENG

The brand new exhibition space “Docks 74” is born out of the Cultural Association Il Cerchio e le Gocce’s passion and commitment to the underground graffiti scene. Since 2001, the association from Turin has contributed to the realization of great art projects in both Italy and Europe, representing a new way of understanding and interpreting urban spaces, urban decor and the use of open-air art.

There are hundreds of legal murals realized thanks to the association’s projects, to cite a few of them: Street Attitudes (from 2002 to 2011); Picturin (from 2010 to 2012) and Murarte (born in 1999, today is run together with Monkeys Evolution association and in cooperation with the City of Turin).

Some top names such as Aryz, Blu, Etnik, Satone, Zedz, Erosie and the deceased Dare have taken part to the above-cited projects.

Il Cerchio e le Gocce is particularly active in promoting urban art on the territory and it proposes other projects such as Inkmap, the graffiti map of Turin, and the Urban Art Tour.

Docks 74 comes out right from this constant commitment and passion that has always led the association. A new exhibition space hosting different artists from the graffiti world and from the local, Italian and international urban art scene.

In particular, the idea is to involve those artists who love intervening primarily in urban contexts. This project seeks to enhance and make the underground scene accessible, whose protagonists work in “terrain vague” with interventions in abandoned places, freight trains and disused facilities. The focus is therefore projected onto those artists who are moved by a true and unconditional passion, having a strong empathy with the city and rust, and who would rather choose original support systems of the urban area to work on.

A different venue within a suggestive location, which recalls a similar scenario to the one inspiring these artists.

Docks 74 is indeed found within the “Docks Dora”, an old storehouse complex, located in “Barriera di Milano” area – the northern suburbs of Turin. This complex, which was built between 1912 and 1914 together with the city customs barrier, was abandoned later on, in the 1960s. In the ’90s, Docks Dora was a reference point for Turin underground culture, and today it is alive and vibrates thanks to many creative, cultural, commercial and entertainment activities within it. This is where il Cerchio e le Gocce is located since 2015, right here, where all these energies converge.